LA NOSTRA STORIA

Tutta la storia di IBELIV

ALL'ORIGINE, UNE DONNA

Tiana è la figlia maggiore in una famiglia di 11 figli: due femmine e nove maschi.

In Madagascar, il maschio rappresenta per i genitori, una migliore sicurezza per il futuro e riveste un ruolo importante: maggiore forza lavoro, trasmissione ed eredità.

E in una famiglia così numerosa, l’affetto dei genitori non è così scontato.

Ma Tiana ha un temperamento intraprendente e quando si ritrova giovanissima, a dover crescere suo figlio Liva da sola, mostra ingegno e coraggio. Parallelamente ai suoi studi, realizza oggetti fatti a mano per andare incontro alle esigenze quotidiane, prendendo così coscienza dell'importanza dell'artigianato per l'indipendenza delle donne.

Insegna a suo figlio la perseveranza, la benevolenza e la condivisione e lotta per garantirgli un'istruzione di qualità. Lo iscrive nelle migliori scuole, e risparmia in modo che lui possa andare all'estero. Desidera più di ogni altra cosa il suo successo e lo incoraggia a studiare per diventare commercialista in Francia. Questa professione rappresenta per lei la garanzia economica per il futuro del figlio, e giustifica i sacrifici e l'abnegazione che tale separazione richiede.

DAL SOGNO ...

Con i tesori della sua isola e i suoi valori culturali saldamente ancorati nella memoria, Liva ha fatto degli incontri meravigliosi anche una volta arrivato in Francia. Incontri umani, naturalmente, ma anche la scoperta del design, che è sempre stata una sua passione. Allo stesso tempo, la contabilità gli ha permesso di comprendere in modo rigoroso la vita economica.

ALLA REALTÀ

Con i tesori della sua isola e i suoi valori culturali saldamente ancorati nella memoria, Liva ha fatto degli incontri meravigliosi anche una volta arrivato in Francia. Incontri umani, naturalmente, ma anche la scoperta del design, che è sempre stata una sua passione. Allo stesso tempo, la contabilità gli ha permesso di comprendere in modo rigoroso la vita economica.